Riduzione della Tari fino al 90%: il Consiglio Comunale approva le tariffe per il 2021

Il Consiglio Comunale di San Giovanni Teatino, nella seduta del 25 giugno 2021, ha approvato all’unanimità il Piano Economico Finanziario e le tariffe Tari per l’anno 2021. Grazie alle agevolazioni messe in atto, le tariffe Tari dell’anno 2021, rispetto al 2020, comporteranno una riduzione del carico tributario che va da un minimo del 13% a un massimo del 90%, grazie a quasi 900mila euro di agevolazioni.

Il Piano Economico Finanziario, infatti, prevede un ammontare di 3.317.560,31 euro per costi complessivi relativi al servizio di gestione integrata dei rifiuti, di cui 2.442.850,58 saranno posti a carico delle tariffe Tari, mentre la differenza, pari a 874.709,73 non sarà pagata dai contribuenti.

Le agevolazioni che l’amministrazione comunale ha deciso di applicare a favore dei contribuenti, saranno finanziate per 270.205,73 con fondi a carico del bilancio comunale e 604.504,00 con fondi statali. Di queste agevolazioni, 161.232,18 saranno destinate alle utenze domestiche, mentre 713.477,55 alle utenze non domestiche.

La riduzione delle aliquote Tari nel Comune di San Giovanni Teatino è rilevante – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – ed è sicuramente di molto superiore rispetto a tanti altri Comuni. Il motivo è semplice: San Giovanni Teatino è stato il primo Comune a entrare in zona rossa nella terza ondata del Covid in provincia di Chieti e, di conseguenza, ha subito più di chiunque altro i danni della pandemia. Per abbassare le tariffe il più possibile, abbiamo quindi ritenuto importante affiancare ai contributi dello Stato ulteriori risorse. Le abbiamo distolte da altri capitoli che, magari, avrebbero potuto dare lustro all’immagine del Comune, così come abbiamo fatto ad esempio lo scorso anno, rinunciando alle manifestazioni estive per sostenere i cittadini nel pagamento degli affitti, dei medicinali e delle utenze, aiutando 130 famiglie per un totale di 43.800 euro. A partire dalla prima ondata di Covid, inoltre, sono stati distribuiti 4296 buoni spesa, a favore di un totale di 967 famiglie. In un momento come questo servono sostanza e concretezza”.

Abbiamo lavorato giorno e notte – spiega l’assessore al Bilancio e alle Società Partecipate Roberto Ferraioli – per studiare la soluzione migliore, affinché famiglie e imprese possano usufruire di una riduzione corposa della Tari. I cittadini e le aziende sono stati duramente colpiti durante la pandemia e meritano la giusta attenzione. Le tariffe, quindi, verranno incontro alle esigenze dei nuclei familiari e degli operatori economici”.

Nei prossimi giorni, dopo che gli uffici comunali avranno ultimato nei dettagli la distribuzione delle agevolazioni, saranno pubblicate le riduzioni ai contribuenti.

Il Consiglio Comunale ha stabilito, inoltre, che il versamento della Tari 2021 sarà effettuato in tre rate: rata unica o prima rata con scadenza 31 luglio 2021, seconda rata 30 ottobre 2021, terza rata 31 dicembre 2021.